Adotta una poltrona “Reale”

Fondazione Teatro di San Carlo
Fondazione Teatro San Carlo 
€ 16.000
OBIETTIVO
0%
Totale raccolto € 606,31
ll Teatro di San Carlo di Napoli è il teatro d'Opera più antico del mondo ed è stato inserito dall’Unesco tra i monumenti considerati Patrimonio dell’Umanità. Le sue linee architettoniche, le decorazioni, i velluti rossi e gli arredi incantano e lasciano a bocca aperta chiunque. Ha conquistato nel 2014 un posto nella classifica del National Geographic superando la Scala di Milano e tanti altri teatri di fama mondiale, ottenendo il primo posto anche nella graduatoria di Best5.it che lo ha reputato il teatro più bello in assoluto! Un’opera sublime costruita nel 1737, per volontà del Re Carlo III di Borbone fortemente intenzionato a dare alla città un nuovo teatro che rappresentasse il potere regio. Così, accanto a Piazza del Plebiscito, simbolo della città di Napoli, fu edificato il tempio lirico italiano, con una data di nascita che anticipa di 41 anni la Scala di Milano e di 55 la Fenice di Venezia. L’edificio sorge affiancato al lato nord del Palazzo Reale, con il quale comunica grazie a un passaggio che si apre proprio alle spalle del Palco Reale. Al centro del secondo ordine di palchi che possiede il teatro che troviamo il Palco Reale, con la sua maestosità che domina la sala. Una particolarità del Teatro di San Carlo sono gli specchi nelle pareti laterali dei palchi, inclinati in modo tale da riflettere il palco reale. Si racconta, infatti, che le installazioni servissero ad ogni spettatore a non applaudire prima che lo facesse il re! Oggi questo palco necessità di poltrone adeguate al suo splendore. Da qui il progetto “ Adotta una poltrona “Reale”  “, con il fine restituire al noto palco delle sedute di prestigio all’altezza della sua storia. E come scrisse Stendhal: “La prima impressione è d’essere piovuti nel palazzo di un imperatore orientale. Gli occhi sono abbagliati, l’anima rapita. Non c’è nulla, in tutta Europa, che non dico si avvicini a questo teatro, ma ne dia la più pallida idea”.

METODI DI PAGAMENTO

CONDIVIDI

PROPONENTE

Fondazione Teatro di San Carlo