Costruire un ponte tra le culture

Associazione Intercultura Onlus
Obiettivo
€ 4.689
Sostenitori
10
Countdown
-30 giorni
Raccolti
€ 550,00
 
Condividi

PROPONENTE: Associazione Intercultura Onlus

Cos’è il progetto “Costruire un ponte tra le culture”?

Attraverso il progetto “Costruire un ponte tra le culture” intendiamo istituire una borsa di studio che consenta a un giovane studente napoletano di partecipare a un programma di scambio interculturale andando a vivere in un altro Paese d'Europa per 3 mesi, frequentando una scuola locale e vivendo con una famiglia del luogo.

La borsa di studio sarà assegnata attraverso un percorso di selezione mirato a valutare il merito e la motivazione dello studente, nonché lo stato di bisogno economico della famiglia di provenienza dello studente. Il soggiorno si svolgerà da fine agosto 2019 a fine novembre 2019 in uno dei seguenti Paesi: Austria, Belgio, Bosnia, Croazia, Danimarca, Francia, Islanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Russia, Serbia, Slovenia, Spagna, Svizzera, Turchia, Ungheria.

Al termine dei tre mesi, prima del rientro in Italia, il giovane beneficiario della borsa di studio, parteciperà a un campo conclusivo delle durata di 3 giorni a Bruxelles insieme agli altri 200 ragazzi che hanno effettuato un analogo scambio interculturale in 20 diversi Stati europei. Nella “Capitale d’Europa” gli studenti visiteranno il Parlamento Europeo e i principali luoghi d’interesse, prendendo parte ad attività in lingua inglese e riflettendo insieme sull’esperienza vissuta, sull’apprendimento interculturale e sulla Cittadinanza Europea.

 

Chi siamo?

L’Associazione Intercultura, fondata nel 1955, è una ONLUS presente in Italia in 157 città. Nata per iniziativa di un gruppo di giovani che avevano vissuto esperienze interculturali all’estero, oggi Intercultura può contare su oltre 4.500 volontari presenti su tutto il territorio nazionale.

Intercultura fa parte della rete internazionale AFS Intercultural Programs ed EFIL (European Federation for Intercultural learning) ed è presente in 65 Paesi nel mondo.
Ha statuto consultivo presso l’UNESCO e il Consiglio d’Europa e collabora a molti progetti internazionali e dell’Unione Europea.

L’Associazione promuove e finanzia programmi scolastici internazionali con l'obiettivo di promuovere il dialogo interculturale e contribuire alla costruzione di una nuova educazione alla pace: ogni anno più di 2.200 studenti delle scuole superiori italiane trascorrono un periodo di studio all’estero e quasi 1.000 ragazzi da tutto il mondo vengono accolti nel nostro Paese.

 

Perché donare per questo progetto?

Donare per questo progetto significa favorire lo sviluppo delle competenze interculturali richieste dal mondo di oggi, valide anche ai fini dell’Alternanza Scuola Lavoro.

Oltre ad apprendere una o più lingue straniere, il percorso di formazione aiuta lo studente a sviluppare creatività, controllo dell’ansia, autonomia, spirito critico e capacità di sentirsi a proprio agio con persone di tutto il mondo e soprattutto il concetto di cittadinanza attiva.

Il soggiorno all’estero è solo parte dell’esperienza educativa proposta insieme alla borsa di studio. Prima, durante e dopo la partenza per il soggiorno all’estero, volontari dell’Associazione proporranno attività di educazione interculturale nella scuola da cui proviene il candidato prescelto, in modo che possa essere garantito un coinvolgimento negli obiettivi educativi anche all’intero gruppo classe da cui proviene il giovane vincitore della borsa di studio.