E chi c’accire… a noi di Crescere insieme!?

Coop. Sociale “Crescere insieme”
Obiettivo
€ 15.000
Sostenitori
37
Countdown
-47 giorni
Raccolti
€ 5.891,00
 
8 Rewards
Condividi

PROPONENTE: Coop. Sociale “Crescere insieme”

Cos’è “E chi c’accire?”

I lavoratori della Cooperativa Crescere Insieme e il suo Presidente, nell’agosto del 2018 di ritorno da un campo formativo sono rimasti coinvolti in un gravissimo incidente mentre erano a bordo del furgoncino di proprietà della cooperativa.

Molti di loro hanno riportato seri traomi ed il pulmino necessario a tutte le loro attività è andato distrutto. Recuperata la forma, i lavoratori non si arrendono; scopo di questa campagna è raccogliere i fondi necessari ad acquistare un nuovo mezzo di trasporto che permetta alla Cooperativa di tornare a svolgere tutte le attività, meglio di prima.

Il furgoncino è infatti necessario per tutte le incombenze quotidiane per questa comunità-famiglia di lavoratori che vive insieme, ha necessità di portare i suoi membri a visite mediche e a corsi, partecipa a mercati itineranti esponendo i propri manufatti e raccoglie instancabilmente pacchi del banco alimentare per sostenere le famiglie bisognose del quartiere.

 

Perché questo progetto?

Una grande famiglia ha bisogno di un efficiente mezzo di trasporto: è necessario raggiungere i medici per le visite, esporre i bellissimi lavori artigianali del laboratorio di terracotta e ceramica, portare i meravigliosi pastori napoletani creati dai lavoratori ad incontrare gli acquirenti e come se non bastasse raccogliere le derrate alimentari del banco alimentari per sostenere in uno spirito di solidarietà reale tutte le famiglie del quartiere sanità che ruotano intorno a questa comunità ricevendone affetto e aiuto.

 

Chi siamo?

La cooperativa Sociale, nata e tutt'ora operante, come centro di sostegno per tossicodipendenti, si e' progressivamente allargata come attività nell'accoglienza ai senza fissa dimora e alle altre categorie del disagio sociale, immigrati e altri cittadini europei in condizione di bisogno, alcuni accolti e ospitati presso la struttura, e successivamente avviati a percorsi di recupero sociale  e lavorativo, oppure medico e ospedaliero a seconda dei casi, interagendo anche con le strutture giudiziarie ove necessario. E' operante il venerdì pomeriggio uno sportello di assistenza legale gratuita a cittadini italiani europei ed extracomunitari, con il progetto di allargarlo lo stesso ad una prima assistenza psicologica e sociale, come meglio specificato in seguito.

 

Perché donare per questo progetto?

Perché contribuire con una donazione è un modo concreto per essere vicini a delle persone in difficoltà che con coraggio stanno portando avanti un processo di cambiamento positivo delle loro vite. L’esperienza dell’incidente è stata spaventosa e dolorosa per molti di loro ma non deve assolutamente arrestare le attività di questa “famiglia”.

Donare è un modo per dare fiducia a tutto loro nella possibilità di una partenza ancora migliore.

progetti correlati
Cos’è “Casa Blu”? Il Gruppo appartamento nasce dall’esperienza maturata dalla Cooperativa nella gestione di giovani-adulti con disabilità cognitiva in modo particolare con disturbo dello…
mancano 47 giorni
raccolti € 40,00 (0% )