World Cleanup Day 2018 - Italy

Let’s do It! Italy
Obiettivo
€ 18.000
Sostenitori
25
Countdown
Concluso
Raccolti
€ 2.709,00
#makeadifference 
Condividi

PROPONENTE: Let’s do It! Italy

Cos’è il World Cleanup Day 2018?

Il World Cleanup Day 2018 è una potente “onda verde” che inizia dal Giappone e termina alle Hawaii, con centinaia di milioni di persone che prendono parte alle azioni positive.

Il 15 settembre 2018 le persone di 150 Paesi si uniranno per ripulire il mondo dai rifiuti. Il WCD 2018 è la più grande azione civica che il mondo abbia mai visto.

 

Chi siamo?

Let’s do It! Italy è la delegazione italiana del movimento internazionale Let’s do It! World. Il movimento nasce in Estonia nel 2008 con l’intento ambizioso di ripulire il proprio paese in un solo giorno. In quella giornata 50.000 persone in sole cinque ore hanno liberato le strade, le città e le foreste da 10.000 tonnellate di rifiuti illegali.

Da quel momento in poi moltissime organizzazioni, prima in Europa e poi in tutto il mondo, hanno aderito a questa rete, che oggi conta 130 pesei.

Let’s do it World è membro dell’UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente).

Partendo dall’idea che sia necessario rivedere il concetto di “rifiuto”, Let’s do It! Italy vuole modificare il rapporto tra la società e il modello di produzione e distribuzione, salvaguardando le vocazioni del territorio e ripensando all’uso delle risorse e allo smaltimento dei rifiuti.

Perché donare per questo progetto?

Obiettivi del progetto sono:

  • Contribuire a sviluppare un piano d’azione comune per risolvere il dramma dello smaltimento o riuso illegale di rifiuti;
  • Sostenere e condurre attività di ricerca e sviluppo che offrano soluzioni pratiche e creative per la realizzazione di nuovi sistemi di gestione delle risorse naturali;
  • Sviluppare una campagna di comunicazione integrata e multimediale;
  • Organizzare eventi formativi e di sensibilizzazione su tematiche ambientali;
  • Contribuire allo sviluppo di un piano virtuoso di gestione dei rifiuti che tende verso l’obiettivo Rifiuti Zero e che tenga conto della logica dei processi partecipativi;
  • Creare un percorso di cooperazione al fine di sviluppare il pensiero ambientale sostenibile all’interno delle istituzioni governative e delle aziende;
  • Promuovere un piano energetico basato sull’uso di energie rinnovabili e sul risparmio energetico;
  • Suggerire un modello di costruzione pensato su risorse locali, che riduca al minimo l’impatto paesaggistico-ambientale.

Nell’ambito di questi obiettivi di più largo respiro si inserisce la campagna di crowdfunding, con la quale saremo in grado di comprare guanti, buste, rastrelli, mascherine necessari a poter pulire la città di Napoli il 15 settembre 2018.

progetti correlati
Perché questo progetto? Il Complesso monumentale dell’Annunziata rappresenta un importante emblematico tassello del variegato e denso mosaico della storia di Napoli. E’ stata eretta nel 1318 e da allora si…
mancano 8 giorni
raccolti € 10.256,00 (68% )
Cos’è I Colori del Rione? Il tema dei prossimi decenni sarà il ruolo delle periferie nella nostra società. In questo contesto negativo di abbandono e di isolamento, le periferie soffrono di una…
mancano 19 giorni
raccolti € 3.247,00 (32% )
Perché questo progetto? Il progetto, che si realizzerà nella città di Bitonto, è complesso ed ambizioso, e vuole rispondere a tutte le esigenze dei fruitori dell’oratorio: nonni, bimbi, mamme e…
mancano 62 giorni
raccolti € 2.752,00 (28% )