PROGETTO VERITAS

RETE DI CITTADINANZA E DI COMUNITA’
 
€ 30.500
OBIETTIVO
0%
Totale raccolto € 8.792,00

La Rete di Cittadinanza e Comunità è una federazione di 26 associazioni, nata in Terra dei Fuochi che abbraccia territori e persone anche geograficamente distanti.

La regione Campania, da decenni, è oggetto di sversamento o combustione, illegale o in deroga alle norme nazionali ed europee, di rifiuti industriali nocivi.

I ripetuti studi epidemiologici sono concordi nell’individuare un’area a cavallo del confine tra le province di Napoli e Caserta in cui si sono riscontrate delle criticità per incidenza, ospedalizzazione, mortalità, relative a tutti i tumori, malattie metaboliche, neurologiche, malformazioni neonatali, come anche sancito ai punti 93, 94, 95 della sentenza della Corte Europea (4^ Sezione) 4 Marzo 2010. 

Questa situazione porta a considerare probabile la maggiore incidenza di molte patologie come possibile conseguenza dell’esposizione prolungata nel tempo, a sostanze chimiche di origine industriale disperse nell’ambiente, tale da determinare, nelle popolazioni esposte, il bio accumulo e causare intossicazioni subacute o croniche, causa o concausa di gravi patologie.

Ed è per questo motivo che nasce il “Progetto Veritas”, il cui obiettivo è chiarire l’eventuale esposizione ad inquinanti ambientali, indagata da decenni senza giungere a nessuna evidenza scientifica condivisa.

Per poter dimostrare la presenza di intossicazioni da sostanze chimiche nei residenti delle aree a rischio, non esposti professionalmente, il progetto prevede:

  • Reclutamento di 100 volontari;
  • Somministrazione del questionario anamnestico;
  • Analisi tossicologiche;
  • Analisi dei dati raccolti.

 Al momento non è stato mai condotto uno studio osservazionale che miri alla ricerca di sostanze tossiche in malati oncoematologici residenti nella terra dei fuochi e non esposti professionalmente.
Con questo progetto,  con il tuo aiuto, possiamo fare finalmente chiarezza sulla pressione che le matrici ambientali (aria, acqua, terra) inquinate possono avere sulla salute umana.

Facebook: Rete di Cittadinanza e Comunità

METODI DI PAGAMENTO

CONDIVIDI

PROPONENTE

RETE DI CITTADINANZA E DI COMUNITA’

SEGUI IL PROGETTO SUI SOCIAL

       
Il 31 Marzo 2017, Vanna Russo ha scritto:
Anche se con un piccolo contributo,so di aver dato una mano alla realizzazione di un grande progetto. Colgo l'occasione per salutare "rete di cittadinanza e comunità" e tutti coloro che si impegnano in modo onesto, affinchè la Verità delle cose venga alla luce, in un mondo contaminato dal negazionismo e dalla falsità. Vanna Russo.
Rispondi a Vanna Russo
Il 12 Gennaio 2017, Gaetano Vergara ha scritto:
E poi mi pare che ormai sia tempo di fare luce sulla nostra terra sempre più oscurata da fumi e menzogne.
Rispondi a Gaetano Vergara
Il 12 Gennaio 2017, Gaetano Vergara ha scritto:
Sperando che organizzandoci dal basso riusciamo ad arrivare a una più compita analisi di problemi che dall'alto vengono ignorati o trattati in modo sciatto e superficiale.
Rispondi a Gaetano Vergara
Il 24 Dicembre 2016, Marino Landolfo ha scritto:
Bonifico effettuato. Buone Feste.......
Rispondi a Marino Landolfo
Il 9 Dicembre 2016, Marino Landolfo ha scritto:
Ho fatto una promessa di Bonifico., perché redo che la Ricerca Scientifica, libera ed incondizionata, abbiaa bisogno del sostegno di liberi cittadini. Fuori da ogni schema Partitico e Lobbystico. Mi piace il Progetto e donerò una parte dei miei risparmi, destinati al "mio regalo " di Natale. Ad Maiora, Semper......!!!
Rispondi a Marino Landolfo
Il 29 Novembre 2016, Pietro ha scritto:
Ho deciso di sostenere questo progetto in quanto ho perso molti giovani amici in questa terra soprannominata " Terra dei Fuochi" e molto più perchè ho conosciuto degli amici che sono membri di questo progetto che davvero c'hanno messo la faccia per combattere questo male sconosciuto, ma molto distruttivo...Io mi chiamo Pietro Pannella e colgo l'occasione per salutare Vincenzo Tosti e Marzia Caccioppoli le nostre bandiere contro l'illegalità e i rifiuti delle ecomafie.......Martedi 29 Novembre 2016
Rispondi a Pietro
Il 28 Novembre 2016, Luisa Crisci ha scritto:
#noigenitoriditutti sostiene il progetto veritas... #unitisipuo
Rispondi a Luisa Crisci
Il 28 Novembre 2016, Umberto ha scritto:
I cittadini che si organizzano dal basso per finanziare autonomamente una ricerca scientifica! Questa sarà davvero una cosa storica!
Rispondi a Umberto
Il 28 Novembre 2016, Lorenzo de Michele ha scritto:
Bellissima iniziativa partita dal basso...una rete di cittadini attivi sui propri territori ognuno per la propria competenza,come il video realizzato in un modo professionale e fantasioso che con la sua semplicità arriva diritto allo scopo. Che dire, questo progetto va sostenuto fortemente, perché nella sua mission ha in primis la salute del nostro popolo.
Rispondi a Lorenzo de Michele
Il 28 Novembre 2016, Gianluca Grimaldi ha scritto:
Finalmente un'iniziativa che non farà calare i riflettori sulla terra dei fuochi. Per la tutela di chi, in questi luoghi, vive e lavora.
Rispondi a Gianluca Grimaldi
Il 28 Novembre 2016, Nunzia Costanzo ha scritto:
Iniziativa lodevole, intorno alla quale si sono riunite tante realtà associative della Terra dei Fuochi e non solo. Sosteniamo tutti la libera ricerca scientifica per dare giustizia alla nostra martoriata terra!
Rispondi a Nunzia Costanzo
Il 28 Novembre 2016, Pdl ha scritto:
Una raccolta fondi con un obiettivo chiaro e definito, far emergere un briciolo di verità in un territorio martoriato dalle criminalità organizzate ,di varia natura , a discapito della nostra salute. Complimenti alla rete di cittadinanza e comunità. Sosterro' questo progetto.
Rispondi a Pdl